Restyling Stadio Franchi Firenze

Stadio Franchi a Firenze, presentato il progetto definitivo: le novità

È stato depositato dalla Arup a Palazzo Vecchio il progetto definitivo per il restyling dello stadio Franchi a Firenze. Sono state recepite tutte le circa 1.500 osservazioni raccolte nell’ambito della Conferenza dei servizi, portando quindi alla versione definitiva che verrà presentata dalla società insieme al sindaco Dario Nardella.

Tra gli elementi emersi in questi giorni figureranno alcuni aspetti legati in maniera più stretta alla sostenibilità del nuovo stadio Franchi a Firenze. Ad esempio l’utilizzo dei pannelli fotovoltaici, che verranno colorati con delle speciali vernici antiriflesso.

Stadio Franchi a Firenze, un polo per tutta la città

L’obiettivo più volte ripetuto dai progettisti è quello di rendere lo stadio Franchi a Firenze un polo di richiamo per tutta la città. Cultura, arte e sport si uniranno insieme per accogliere pubblico e visitatori durante tutta la settimana. Ad esempio grazie ai due mezzi anfiteatri che verranno ricavati negli spazi dietro le due curve Fiesole e Ferrovia, che ospiteranno concerti, mostre e spettacoli.

Nel progetto definitivo hanno trovato spazio, a differenza di quanto previsto originariamente nel progetto preliminare, anche delle aree lounge destinate alle diverse tipologie di spettatori.

Tempistiche e Fiorentina “in trasferta” per due anni

Il Comune di Firenze ha ribadito la bontà dei rapporti tra Palazzo Vecchio e ACF Fiorentina, mentre restano ancora da discutere diversi aspetti legati alla convenzione del Franchi durante le primissime fasi dei lavori. Primi interventi già durante la prossima estate, mentre da gennaio 2024 inizieranno a comparire alcune gru e parte dello stadio diventerà inagibile.

A questo si va a sommare la polemica legata al fatto che, salvo sorprese dell’ultim’ora, la Fiorentina dovrebbe trovarsi costretta a giocare i prossimi due campionati in un altro stadio. Allo studio della società sembrano esserci al momento l’opzione stadio della Scuola Marescialli e Brigadieri a Castello, oltre all’eventuale soluzione Empoli. Sul fronte coppe europee l’opzione più percorribile sembrerebbe quella di giocare al Mapei del Sassuolo.