Metro Linea 1 a Napoli: stazione Duomo aperta anche la mattina

Metro Linea 1 a Napoli: stazione Duomo aperta anche la mattina

Dallo scorso sabato 4 settembre la stazione Duomo della metro Linea 1 di Napoli non è più a mezzo servizio: a causa della mancanza di personale la stazione era stata inaugurata poco più di un mese fa, il 6 agosto (dopo 20 anni di lavori), ma dalle ore 13:30 fino alle 22:20. Ora i macchinisti ci sono e l’orario è lo stesso delle altre stazioni, quindi dalle 06:00 fino alle ore 23:00.

“Terminate le attività di abilitazione del personale di macchina – fa sapere Anm – da sabato 4 settembre la fermata Duomo è aperta al pubblico dalle ore 6.00 fino a fine servizio”. Il cantiere dal lato di via Duomo non è stato ancora tolto, visto che i lavori per finire la stazione dell’arte andranno avanti ancora per quattro anni.

Tutti i lavori

I lavori proseguiranno sul tempio romano ritrovato a soli otto metri dalla superficie di piazza Nicola Amore. Nel progetto iniziale doveva essere visibile anche dall’esterno della stazione grazie ad una speciale cupola trasparente, tuttavia la creazione della cupola è stata bloccata a causa di problemi economici. Nell’idea di Massimiliano Fuksas, che ha realizzato il progetto, entrando nella stazione in questione si può vivere un esperienza “di luci”, che cambiano colore seguendo quella naturale del giorno e della notte.

Questi ritrovamenti – come quelli per la fermata Municipio – verranno integrati nel percorso di accesso alla metro: è prevista infatti una galleria museale per vivere in prima persona la storia della città partenopea, grazie alle testimonianze recuperate durante i lavori come i torrioni dell’Incoronata e del Molo, le fortificazioni di età vicereale, gli edifici di età angioina e le imbarcazioni di epoca ellenistica e romana.

“Lo stretto coordinamento fra il Comune di Napoli, la società Metropolitana di Napoli, la Soprintendenza Archeologica, i nostri Uffici e i progettisti ha consentito di definire un progetto di protezione e musealizzazione degli scavi finalizzato alla realizzazione di due Stazioni-Museo per le quali il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili nell’ambito del Piano Operativo Infrastrutture ha stanziato un ulteriore finanziamento di 30 milioni”, ha detto il Vicesindaco Carmine Piscopo.