Storytelling nell’oltre Aniene: terminata la seconda annualità del progetto

Storytelling nell’oltre Aniene: terminata la seconda annualità del progetto

Sono terminate con la conferenza stampa presso il C.S. Brancaleone (Via Levanna 11 a Roma), le attività del secondo anno di Storytelling nell’oltre Aniene – vincitore dell’avviso pubblico Contemporaneamente Roma 2020-2022 – nato dalla proposta dell’Associazione Riverrun e che ha l’obiettivo di dare vita ad una nuova interpretazione degli spazi del Tufello, cuore del III municipio della Capitale, grazie alla creazione di percorsi tematici fruibili in maniera gratuita con l’interazione di QR code e podcast che si trovano nell’APP LOQUIS ascolta e racconta il mondo nel canale Nonturismo/Tufello”.

Hanno presenziato all’incontro, come rappresentanti del III municipio di Roma, Nastassja Habdank, Presidente della Commissione Scuola e Cultura, Matteo Pietrosante, Assessore all’Urbanistica e Christian Raimo, Assessore alla cultura, che hanno parlato di come questo progetto dia possibilità di sviluppare il senso di appartenenza al quartiere.

Grazie alla collaborazione tra differenti generazioni ci sono stati dei risultati importanti, partendo dai murales degli anni Settanta nascosti dalla vernice bianca nelle classi del Liceo Archimede che gli studenti vorrebbero far riemergere.

“Storytelling nell’oltre Aniene – ha dichiarato il responsabile del progetto Lorenzo Mori (Riverrun) – è una riflessione contemporanea sulle periferie, un racconto che non cade nella retorica proprio perché è formulato dagli stessi abitanti, e nel quale quest’anno il contributo dei ragazzi è stato importante per non guardare solo al passato del Tufello ma guardare anche al suo futuro”.