Emergenza rifiuti a Roma

Tari a Roma, nuove regole per il pagamento della tassa sui rifiuti

Cambiano le regole per il pagamento della Tari a Roma con l’approvazione ieri del nuovo documento relativo alla tassa sui rifiuti. Poche novità sul fronte della tariffa 2024 stabilita dal Campidoglio, mentre diversi sono i cambiamenti per quanto riguarda rate e bollettini.

A confermare le indicazioni arrivate dopo il voto in Aula Giulio Cesare (25 favorevoli, 1 contrario e 8 astenuti) è stata l’assessora all’Ambiente, all’Agricoltura e ai Rifiuti Sabrina Alfonsi. Secondo l’esponente dem il nuovo regolamento sulla Tari a Roma ha un obiettivo specifico:

Il nuovo regolamento ha l’obiettivo di modernizzare a livello contenutistico le modalità di gestione del tributo per garantire una maggiore efficienza dell’azione amministrativa comunale e allo stesso tempo semplificare gli adempimenti per cittadini e imprese.

Tari a Roma, pagamento a rate dei bollettini: le scadenze

La novità principale all’interno del nuovo regolamento per la Tari a Roma riguarda le modalità di pagamento. Al fine di ottenere una semplificazione della gestione contabile e per favorire un risparmio della spesa per l’invio dei bollettini, il Comune di Roma ha disposto tre date per il pagamento rateale della tassa sui rifiuti.

In particolare dalla Tari 2024 sarà possibile suddividere un tre rate con scadenza rispettivamente il 30 aprile, il 31 agosto e il 30 novembre. Le utenze domestiche potranno ora richiedere l’invio dei bollettini anche tramite posta elettronica certificata, email normale o altre modalità online, fermo restando l’avviso inviato tramite app IO.

L’assessora Alfonsi sottolinea come non sia previsto alcun aumento della Tari a Roma, anche grazie ai risultati ottenuti sul fronte del recupero sull’evasione, “quasi triplicato, passando da 4,9 milioni del 2021 a 13,6 milioni del 2022“. Possibile in futuro, conclude l’esponente dem, anche una riduzione della tariffa, grazie al completamento del percorso di ammodernamento degli impianti e alla chiusura del ciclo dei rifiuti.