Terrazze e giardini più belli grazie alle detrazioni del 36%

Una detrazione simile a quella per le ristrutturazioni edilizie che permetterà di ottenere il rimborso dei costi sostenuti fino a 5 mila euro nella denuncia dei redditi.
Parliamo del bonus verde che renderà i nostri terrazzi e i nostri giardini belli da far invidia e organizzatissimi grazie anche alla possibilità non solo di acquistare piante e fiori ma anche sistemi di irrigazione per faticare meno e star tranquilli quando si parte.
Le detrazioni sono valide per gli spazi verdi privati, per quelli condominiali e per i giardini di interesse storico.
Più verde nelle città significa miglioramento dell’estetica ma soprattutto una misura importante per la capacità che hanno i vegetali di imprigionare le polveri sottili e di ridurre il livello di inquinamento.
Come ha spiegato la Coldiretti una pianta adulta può catturare dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili e un ettaro di piante elimina circa 20 chili di smog in un anno.
Il verde urbano in Italia, però, denuncia la confederazione, rappresenta “appena il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia (oltre 567 milioni di metri quadrati) sulla base dell’ultimo rilevamento Istat”.
Come rilevato dal dossier Ecosistema Urbano di Legambiente la situazione è più difficile nelle metropoli con una disponibilità di spazi verdi che va dagli appena 15,9 metri quadrati di verde urbano per abitante a Roma, ai 17,2 di Milano e ai 21,17 di Torino.
Ognuno di noi potrà contribuire, dunque, a combattere il degrado e l’inquinamento piantando qualche seme su consiglio dei vivai se non siamo degli esperti. Se abbiamo figli gli acquisti verdi saranno un’occasione per trascorrere un pomeriggio diverso e rendere il nostro spazio all’aperto, anche se è piccolissimo, più bello e più accogliente.

di Marzia Fiordaliso