Il Parco oltre alla valenza naturalistico-paesaggistica, riveste notevole importanza storica legata alla presenza del nucleo medievale fortificato di Monteveglio Alta. Il territorio offre un quadro d’insieme piuttosto significativo dell’ambiente collinare bolognese: gli ambienti naturali si alternano alle zone agricole. La valle del Rio Ramato, per la sua integrità e perRead More →

Nell’area compresa tra il fiume Reno ed il torrente Setta, una piccola dorsale si eleva nella provincia bolognese a nord del paese di Grizzana Morandi, dove il pittore Giorgio Morandi trascorreva le sue vacanze:  sono i monti Pezza, Salvaro, Termine e Sole. Tra le presenze naturali più significative spiccano iRead More →

Il parco si estende nella parte centrale della montagna bolognese, intorno a due ampi bacini realizzati nei primi del ‘900 a scopo idroelettrico. Dal crinale la dorsale formata dal monte Calvi (1.283 m s.l.m.) e dal monte di Stagno si prolunga separando le valli dei torrenti Brasimone e Limentra diRead More →

Il parco sulle colline bolognesi include una fascia di affioramenti gessosi che hanno generato un complesso carsico di grande rilievo e i bellissimi Calanchi dell’Abbadessa. Per quanto intaccati dalle passate attività estrattive, i gessi bolognesi rappresentano una delle principali emergenze naturalistiche della regione, con doline, altipiani, valli cieche e rupiRead More →

E’ delimitato dalle consolari Cassia ad ovest, Flaminia ad est e dalla Campagnanese a Nord. Insieme ai parchi dell’Appia Antica e dell’Aniene, Veio è uno dei polmoni verdi che giungono fino a Roma, dove si estende per circa la metà del suo sviluppo. Il Parco copre un’area di grande interesseRead More →

Vi porto a visitare l’Orto Botanico Città Studi, inaugurato nel 2001 copre un’area di 25 mila metri quadrati ed è nato dalla bonifica di un terreno appartenente ad una cascina abbandonata e suddiviso in diversi percorsi didattici e scientifici, con piante spontanee (alcune addirittura settecentesche) e coltivate, ruscelli e specchiRead More →

Sarà magnifico passeggiare per l’Orto Botanico di Brera, spazio verde di 5000 metri quadri di pertinenza dell’omonimo Palazzo, patrimonio della città dal 1774 grazie al volere di Maria Teresa D’Austria, considerato, oggi, a tutti gli effetti, un bene storico con le sue 300 specie arboree, iris, ninfee, piante medicinali, dueRead More →

I giardini costituivano in origine il parco di Villa Litta di Affori, costruita dal marchese Corbella nel 1687 e successivamente ceduta alla famiglia Litta Modignani. La Villa visse il suo massimo fulgore nell’800 quando il conte Trivulzio, padre della principessa Belgiojoso, costituì un salotto di intellettuali tra cui Alessandro Manzoni,Read More →

Tre viali alberati partono dai tre ingressi e ne strutturano la rete dei sentieri; un percorso diagonale mette in comunicazione l’area giochi con un piccolo anfiteatro con gradinate verdi, mentre in Via Guerzoni un campo da calcio chiude l’area. Qui si trova anche l’ottocentesca Villa Hanau, che è oggi sedeRead More →

La Collina dei Ciliegi, alta 25 metri, è stata realizzata con i materiali di scarto dei cantieri edilizi che hanno trasformato i vecchi impianti della Pirelli in un nuovo quartiere della città. Sono stati piantati 820 alberi e oltre 6000 arbusti che costituiscono fasce boscate e arbustive per una superficieRead More →

Troviamo due esemplari di notevoli dimensioni di cedro dell’Himalaya e non lontano, su Via Vincenzo da Seregno, sorge un castello del XIV secolo, dimora dei Visconti attualmente utilizzato come abitazione privata. Visibile anche a ovest, la bella Cascina Anna, degli inizi del 1900, già proprietà dei Visconti di Modrone eRead More →

Nel XV secolo, tra boschi e torrenti, qui sorgeva un casino di caccia di Ludovico il Moro, poi modificato divenendo una grande residenza nobiliare di campagna di impianto settecentesco, l’attuale Villa Scheibler. A sud si trova villa Caimi, anch’essa settecentesca. Splendidi esemplari di faggio piangente, ciliegio da fiore, ciliegio daRead More →