Tramvia a Firenze

Tramvia di Firenze, tra venerdì 9 e sabato 10 una sola corsia di marcia

Proseguono i lavori della tramvia di Firenze Fortezza-Libertà-San Marco. Tra venerdì 9 e sabato 10 febbraio, dalle 22 alle 5, avverrà il varo delle travi della sottostazione elettrica al Parterre e parte della carreggiata da via del Ponte Rosso a via Madonna della Tosse, sulla direttrice verso viale Don Minzoni, sarà occupata dalla gru.

Tutte le apparecchiature elettriche utili al funzionamento della linea tramviaria saranno collocate nella sottostazione, un edificio monopiano in cemento armato sotto il livello della strada nell’area di pertinenza del Parterre davanti piazza della Libertà. Alla conclusione dei lavori si avvierà nella zona l’opera di rigenerazione urbana con copertura erbosa e panchine.

Tramvia di Firenze, un nuovo passo verso la mobilità sostenibile

Firenze, come molte altre città in tutto il mondo, sta cercando di promuovere la mobilità sostenibile per affrontare le sfide legate all’inquinamento atmosferico, al traffico e al cambiamento climatico. Alcune delle iniziative comuni per la mobilità green includono:

  • Trasporto pubblico: Firenze dispone di una rete di trasporto pubblico che include autobus e tram, gestita principalmente dalla società ATAF. Gli sforzi puntano a migliorare l’efficienza e la sostenibilità di questi servizi;
  • ZTL (Zone a Traffico Limitato): Firenze ha implementato zone a traffico limitato per ridurre il numero di veicoli privati ​​in certe aree del centro storico. Obiettivo ottimizzare la qualità dell’aria e la vivibilità;
  • Piste ciclabili e mobilità ciclabile: l’amministrazione comunale ha investito nella creazione di piste ciclabili per promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto a basso impatto. L’adozione delle biciclette può contribuire a ridurre le emissioni e migliorare la salute di tutti;
  • Car sharing elettrico: per promuovere l’uso di veicoli a basse emissioni e incoraggiare le persone a condividere mezzi di trasporto. Nel capoluogo toscano il servizio è attualmente offerto da Enjoy e TiMove;
  • Incentivi per veicoli elettrici: Palazzo Vecchio ha stanziato quasi 3 milioni di incentivi auto a Firenze per l’acquisto di vetture meno inquinanti. Tra le novità principali anche la possibilità di sostituire il proprio mezzo con auto usate o di classe Euro 6 purché a minore impatto ambientale.