Verde urbano a Roma

Verde urbano a Roma: situazione preoccupante nella Capitale

Situazione preoccupante per quanto riguarda il verde urbano a Roma. A definirlo in questo modo è stato Coldiretti in base ai dati Istat sulla presenza di verde urbano per abitante. Solo solo 16,7 i chilometri per ogni cittadino e sono troppo pochi. Basti pensare che il dato nazionale è a quota 31, quindi la Capitale si trova a meno della metà.

Secondo l’analisi di Coldiretti in testa alla classifica di maggiore densità di verde urbano per abitante troviamo Venezia con 43 km. A seguire poi Firenze (24,3) e Milano (18). A questo punto c’è Roma e successivamente Napoli (12,9) e Bari (9,3). Ultima in classifica Messina con appena 6,4 km. Sottolinea Coldiretti:

Il caldo è fra le calamità meteo più letali al mondo tanto che l’ultimo report dell’Agenzia europea per l’ambiente lo considera responsabile di ben nove morti su dieci legate ad eventi meteo con quasi 140 mila vittime negli ultimi 30 anni nei paesi dell’Unione. A pesare in particolare è il fenomeno dell’isola di calore urbana con le persone che vivono nelle città che hanno un rischio maggiore di mortalità in condizioni di elevata temperatura e umidità, rispetto a coloro che vivono in ambiente sub-urbano o rurale, secondo l’Istituto superiore di sanità.

Verde urbano: la situazione in tutta Italia

Il verde urbano a Roma non è il solo a preoccupare gli esperti, ma anche quello di tutto il resto del Paese. Per questo motivo Coldiretti e Federforeste hanno elaborato un progetto “Bosco vivo e foreste urbane” che ha lo scopo di piantare da Nord a Sud milioni di alberi entro i prossimi cinque anni.

Gli alberi sono molto importanti, soprattutto per combattere il caldo, come ha dichiarato recentemente il neurobiologo delle piante Stefano Mancuso:

Ciò che sta avvenendo a livello planetario, dal punto di vista del riscaldamento globale, e quindi dell’aumento dell’anidride carbonica nell’atmosfera, si può contrastare soltanto con un’enorme campagna di riforestazione del pianeta.